Chi sono? | Filmografia | Contatti | News | Proiezioni | Fumetti | Blog
Premio giornalistico Carla Agustoni 2020 | Olmo Cerri
Olmo Cerri

https://tinyurl.com/y2qvulo2

Data: 11 Ott 2020

Rubrica: Appuntamenti, News

Condividi

Premio giornalistico Carla Agustoni 2020

La consegna è avvenuta giovedì 15 ottobre nell’ambito del Film Festival Diritti Umani.

Un premio principale e due menzioni speciali. Il Premio giornalistico Carla Agustoni vedrà per il 2020 tre nominativi, a fronte del livello alto dei lavori presentati e valutati dalla Giuria indipendente composta da Fabrizio Ceppi, Olmo Cerri, Lorenzo Erroi, Cristina Morinini, Lucia Mottini e Sarah Rusconi, chinatasi su 33 lavori giornalistici, in maggior parte reportage, interviste, inchieste e documentari realizzati per la stampa scritta, radio, televisione e web. Le tre proposte più si adattano allo scopo del premio, ovvero sostenere un’espressione giornalistica che riveli rispetto e sensibilità nei confronti della giustizia sociale.

Il Premio Giornalistico Carla Agustoni è indetto da AMCA, Associazione per l’aiuto medico al Centro America, per ricordare una delle sue figure più significative e amate.

Foto Salvatore Vitale FDUL

Il Premio Giornalisto Carla Agustoni va a all’articolo reportage A CARRARA. SULLE TRACCE DEL MARMO DELLA DISCORDIA

Di Federico Franchini e Alberto Campi (foto), We Report (collettivo internazionale di giornalisti indipendenti che si occupa di investigazione e di reportage d’approfondimento).

Articolo pubblicato su tvsvizzera.it. Reportage da Carrara, sulle tracce del marmo della discordia: tra morti sul lavoro e problematiche ambientali, il settore del marmo crea forti discussioni nella regione più conosciuta al mondo per l’estrazione di questa materia prima, la quale non finisce solo in grandi opere artistiche o architettoniche, ma viene anche trasformata (dalla multinazionale svizzera Omya) in carbonato di calcio.

“Il reportage sulle cave di marmo di Carrara e sull’industria del carbonato di calcio combina idealmente i due motivi ispiratori di questo premio: l’aspirazione alla giustizia sociale e la sensibilità ambientale, orientata a uno sviluppo esso stesso equo e sostenibile. Molto attuale è anche l’indagine del legame tra sfruttamento del territorio all’estero e interessi dell’impresa svizzera. Il lavoro è scritto in maniera asciutta e avvincente, fornisce uno sguardo ampio e originale sulla vicenda ed è accompagnato da suggestive fotografie che completano la narrazione.”

Link per leggere l’articolo “A Carrara, sulle tracce del marmo della discordia”


Menzione speciale all’audio-documentario AMMAZZARSI DI LAVORO

di Francesca Calcagno e Francesca Torrani.

Audio-documentario trasmesso da Modem Rete Uno, RSI

“Il servizio radiofonico di Francesca Calcagno e Francesca Torrani dà voce a parenti e vittime dei morti sul lavoro, troppo spesso relegati tra le fredde righe della cronaca: emergono così le implicazioni umane e affettive di un problema sociale che resta tristemente attuale, osservato attraverso nuove prospettive e spunti di riflessione.”

Link per ascoltare l’audio-documentario “Ammazzarsi di lavoro”


Menzione speciale all’articolo VIAGGIO DI UN AVOCADO

di Sara Rossi Guidicelli.

Articolo pubblicato da Equilibri, ed. Il Mulino, rivista semestrale per lo sviluppo sostenibile.

“L’articolo di Sara Rossi Guidicelli contribuisce a sensibilizzare su un tema importante come quello dell’intera filiera agroalimentare a partire da un prodotto specifico come l’avocado. L’autrice riesce a utilizzare un tono ironico e spiazzante, dando voce ai protagonisti della vicenda, incluso il frutto. Un modo originale e mai moralistico per raccontare le complesse relazioni e contraddizioni tra sviluppo e rispetto dell’ambiente.”

Link per leggere l’articolo “Viaggio di un avocado”

I commenti sono chiusi.